Codice Criminale

Codice Criminale

I Cutler sono nomadi di origine Irlandese, vivono di furti e rapine nella ricca campagna inglese del Glouchestershire. Ben conosciuti alle forze dell’ordine.  Il vecchio Colby è l’uomo che detta legge, un padre-padrone, usando come dottrina la religione e cercando di avere sempre la meglio sul figlio Chad che invece è più moderno e vorrebbe andarsene.
Diretto da Adam Smith al suo primo lungometraggio, con protagonisti Michael Fassbender e Brendan Gleeson. Due mostri sacri, si sono calati nei panni di questi squattrinati zingari in modo sottile e psicologico dove   ben si innesca ed emerge questo duello padre figlio, l’orgoglio di entrambi nel far capire all’altro le proprie ragioni, anche a costo di pestarsi i piedi l’un l’altro. L’inizio del film è una caccia al coniglio che mi ha fatto pensare ad un altro film cult “Il Cacciatore”  dove  si cacciava il cervo.  Ma quanto è bravo fassbender? Tra l’altro per metà irlandese. Lo abbiamo visto nei panni di uomini i più assurdi possibili in Hunger dove moriva di fame, in Shame vittima del sesso e poi nelle vesti di Steve Jobs ed   ogni volta è intensissimo. Qui c’è il perenne conflitto padre-figlio, dalle inquadrature a volte troppo  movimentate tanto da far irritare, ne esce però  un film altamente realistico, su un etnia  ai margini, spesso ignorata dal mondo, ma a quanto pare i problemi  genitori-figli sono gli stessi. Unica pecca il finale troppo  poetico.
Voto 7
Milena
Codice Criminaleultima modifica: 2017-07-03T08:26:03+00:00da milfer
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in cinema e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento