Quando un padre

quando un padre

Chicago, Dane Jensen è un cacciatore di teste un selezionatore di personale. Ha  una moglie e 3 figli che vede di sfuggita, tutto  concentrato sul suo lavoro, conta soltanto il profitto mensile. Tutto cambia quando il figlio maggiore  si ammala…
Regia di Mark Williams attori Gerard Butler, Villem Defoe, Alfred Molina, Gretchen Mol. Era da un pò che non vedevo un film made in Usa, questo film tipicamente americano come clichè e sceneggiatura assomiglia ahime a tanti altri. C’è l’uomo tutto d’un pezzo, una volpe nel suo lavoro,  pieno di se stesso che ha solo convinzioni e cioè la vita è solo  il successo ed il denaro, poi un imprevisto e si scopre umano finalmente. Ciò che è interessante nel film sono i dialoghi alcuni più di altri tra Dane e la moglie e Dane e il figlio Ryan, allora si scopre che anche lui ha un cuore e tutto diventa caramelloso, il classico modello di uomo con i paraocchi esistono solo loro finchè non prendono coscienza che ci sono anche gli altri con i loro problemi ecc ecc. Si rende conto che sta per perdere un figlio e quindi rivaluta tutto con altri occhi. Fantastica la passione del figlio per l’architettura, visitatori di gioielli di cemento  nello splendore dello  skyline di Chicago non si può che goderne. Bravissimi gli attori, però come film resta abbastanza banale.
Voto 6

Milena

 

Quando un padreultima modifica: 2017-06-12T11:21:50+00:00da milfer
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in cinema e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento